L’impianto di videosorveglianza installato su strada aperta al pubblico deve essere autorizzato dal Comune.

Il TAR Lazio ha chiarito che qualsiasi sistema di videosorveglianza installato presso una via “aperta” al pubblico (seppur privata) necessita di espressa autorizzazione dell’Amministrazione Comunale a cui è demandata il fine della prevenzione dei reati e del controllo del territorio ai sensi della direttiva 2016/680 (direttiva Polizia). Contributo dell’ Avv. Valentino Vescio di Martirano di Tonucci & Partners su Key4Biz.

SCARICA DOCUMENTO

Per non perderti le novità e gli approfondimenti di Tonucci & Partners, iscriviti alle nostre newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso la Privacy Policy