L’EQUIVOCA PRIVACY POLICY DI WHATSAPP.

La migrazione su un’unica piattaforma di messaggistica tra Whatsapp e Facebook ha ingenerato alcuni equivoci nello spazio territoriale europeo visto che il messaggio di avviso è stato inoltrato anche ai cittadini europei, in chiaro contrasto con la regolamentazione dettata dal GDPR, così facendo il relativo consenso può considerarsi illegittimo. Articolo dell’Avv. Valentino Vescio di Martirano di Tonucci & Partners su Key4biz.

L’equivoca privacy policy di WhatsApp

Per non perderti le novità e gli approfondimenti di Tonucci & Partners, iscriviti alle nostre newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso la Privacy Policy