tonucci news
27.09.2017

Voucher a fondo perduto del MISE fino a Euro 25.000 per internazionalizzare PMI.

Il nuovo progetto MISE offre la possibilità  alle PMI, che vogliono sviluppare la loro attività all’estero, di ottenere un contributo a fondo perduto sotto forma di Voucher attraverso un professionista specializzato (Temporary Export Manager o TEM). Le imprese interessate devono rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’apposito elenco che sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il giorno 20 dicembre 2017.  T&P interagisce con TEM per fornire servizi legali di internazionalizzazione alle PMI.

IL FATTO:

I possibili beneficiari dei Voucher sono le micro, piccole e medie imprese costituite in qualsiasi forma giuridica e le reti di impresa tra PMI con un fatturato nell’ultimo esercizio contabile chiuso di almeno 500 mila euro. Per le Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese non vi è limite di minimo di fatturato, per cui vale qualsiasi importo fatturato realizzato nell’ultimo esercizio.

Esistono due tipi di agevolazioni:

1)    Voucher “early stage”

Voucher dell’importo di 10mila euro a fronte di un contratto di consulenza di almeno 13mila euro al netto di IVA e della durata minima di 6 mesi. Il Voucher è di 8mila euro per i soggetti che già avevano beneficiato dell’agevolazione all’interno del bando precedente (DM 15 maggio 2015).

2)    Voucher “advanced stage”

Voucher dell’importo di 15mila euro a fronte di un contratto di consulenza di almeno 25mila euro al netto di IVA e della durata minima di 12 mesi.

E’ inoltre possibile ottenere un contributo più elevato pari ad ulteriori 15mila euro se alcuni obiettivi ben definiti vengono raggiunti e precisamente:

– un incremento pari ad almeno il 15% del volume d’affari verso paesi esteri registrato nel corso del 2018 e fino al 31 marzo 2019 rispetto al 2017;

– incidenza  pari ad almeno il 6% sul fatturato estero totale nel corso del 2018 e fino al 31 marzo 2019.

Sarà però possibile compilare la domanda di ammissione all’agevolazione online a partire dal 21 novembre 2017 mentre le domande possono essere presentate in via telematica dalle ore 10:00 del 28 novembre 2017.

Il Ministero procederà all’assegnazione dei Voucher secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili, tenuto conto delle riserve e della sussistenza dei requisiti di ammissibilità in capo ai soggetti proponenti. L’erogazione del contributo avverrà a saldo in un’unica soluzione.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE:

Sono ammissibili, alle agevolazioni del presento progetto, le spese relative ai servizi erogati dalle società di TEM accreditate e che rientrino in uno o più dei seguenti ambiti:

1) assistenza legale, organizzativa, contrattuale e fiscale: attività finalizzata alla valutazione e configurazione di un assetto societario ed organizzativo dell’impresa cliente funzionale alla promozione di canali distributivi e commerciali in Paesi esteri, anche con riferimento alla definizione delle regole di governance relative a partnership e/o joint venture da attivare con operatori economici esteri, nonché alla valutazione dell’impatto fiscale correlato alle differenze di inquadramento tra la normativa nazionale e quella di riferimento;

2) affiancamento consulenziale nell’individuazione di potenziali partner industriali e/o commerciali e nella identificazione/acquisizione di nuovi clienti: attività finalizzata all’individuazione/acquisizione di nuovi clienti/target di mercato all’estero e/o di potenziali partner stranieri, industriali e commerciali, nonché alla definizione/sottoscrizione di accordi di collaborazione e/o di costituzione di joint venture in grado di facilitare l’ingresso e il consolidamento commerciale sui mercati esteri ovvero l’internazionalizzazione della rete di fornitori/partner produttivi dell’impresa cliente;

3) analisi e ricerche di mercato: attività di analisi e valutazione delle potenzialità commerciali dell’impresa cliente da effettuarsi in riferimento ad una o più linee di prodotto/servizio e volta ad accertare la fattibilità tecnico-economica del posizionamento commerciale su uno o più mercati esteri espressamente identificati;

4) sviluppo competenze: attività di affiancamento del personale dipendente dell’impresa cliente, finalizzata al trasferimento di competenze specialistiche in materia di internazionalizzazione d’impresa.

Si ricorda che le PMI sono spesso grandi aziende; di seguito lo schema UE per la definizione di PMI:

Tipo Occupati Fatturato
(Milioni di €)
Totale di bilancio
(Milioni di €)
Media impresa < 250 e ≤ 50 oppure ≤ 43
Piccola impresa < 50 e ≤ 10 oppure ≤ 10
Micro impresa < 10 e ≤ 2 oppure ≤ 2

Tonucci & Partners è in  relazione con primari TEM aventi i necessari requisiti di accreditamento per presentare al MISE progetti complessi, che implichino assistenza contrattuale e legale per l’internazionalizzazione (padova@tonucci.com).

14.07.2017
firm news

Il socio di capitale.

Mario Tonucci
FONTE: MAG
Intervista su MAG by Legalcommunity a Mario Tonucci: “Il socio di capitale? [...]
20.11.2017
press

Lo studio-azienda è sempre più realtà: gestione ai Coo.

Stefano Lucarini
FONTE: Italia Oggo
Tonucci & Partners, con il Socio Stefano Lucarini, interviene al Forum di ItaliaOggi sulla figura dello Chief Operating Officer negli [...]