Tonucci News
8.11.2019

Il “Decreto Tutela Lavoro e Crisi aziendali” diventa Legge e conferma la tutela per i “riders”.

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 257 del 2 novembre 2019 la legge n. 128/2019, di conversione del D.L. n. 101/2019 che interviene con una serie di misure a tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali, precisando ulteriormente quanto già previsto dal decreto con riguardo alla tutela per c.d. “riders”.

FATTI: 

Il D.L. n. 101/2019, c.d. “Decreto Tutela Lavoro e Crisi aziendali”, ha terminato in Senato l’iter di conversione che lo ha trasformato, nella Legge n. 128/19, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 257/2019 ed entrata in vigore il 3 novembre 2019.

Invero, il D.L. “Crisi aziendali” come convertito, apportando modifiche al decreto legislativo n. 81/2015 (attuativo del Jobs Act) introduce i livelli minimi di tutela per tutti i soggetti che svolgono – sulla base di un contratto di lavoro autonomo – attività di consegna di beni per conto altrui, in ambito urbano e con l’ausilio di bici o veicoli a motore, attraverso piattaforme anche digitali. Viene inoltre previsto che tutte le prestazioni organizzate dal committente, anche mediante una piattaforma digitale, che non si concretizzino in specifici vincoli di spazio e tempo, siano ricondotte nella fattispecie delle collaborazioni coordinate CO.CO.ORG.

Per i “riders” la novella legislativa di conversione prevede in maniera specifica che i contratti di lavoro debbano essere stipulati per iscritto, deve essere fornita al lavoratore interessato ogni informazione utile per la tutela dei loro diritti e della loro sicurezza, pena il pagamento di un’indennità. Il compenso deve essere definito dai contratti collettivi in ogni caso garantendo un compenso minimo orario parametrato ai minimi tabellari stabiliti da contratti collettivi nazionali affini. (Tale previsione sarà però operativa dopo 12 mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione).

Vengono riconosciute anche un’indennità integrativa per il lavoro notturno, festivo o in condizioni metereologiche sfavorevoli e la copertura assicurativa obbligatoria Inail contro gli infortuni e le malattie professionali.

Fra le altre norme previste nel provvedimento, quelle sulla stabilizzazione dei precari Anpal Servizi, sull’incremento delle risorse per il rifinanziamento delle agevolazioni per  la  nascita  di  società cooperative  costituite,  in   misura   prevalente   da   lavoratori provenienti  da  aziende  in  crisi, l’esonero dal contributo addizionale dovuto in caso di ricorso al trattamento di integrazione salariale per le imprese attive nella fabbricazione di elettrodomestici (norma Whirpool), la proroga degli ammortizzatori in deroga.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE:

Il legislatore con la Legge n. 128/2019, cristallizza importanti novità in tema di tutela di alcune categorie di lavoratori, come “riders”, al fine di garantire un sostegno al reddito delle stesse anche attraverso il contrasto alle crisi industriali in corso nel nostro paese. Inoltre, l’effetto delle suddette misure nell’indirizzare i trattamenti dei lavoratori digitali verso il modello della subordinazione è molto forte perché impatta sul contesto più generale delle piattaforme digitali che utilizzano il modello della collaborazione coordinata e continuativa “organizzata” oppure fanno ricorso allo schema del lavoro autonomo, ormai diffuse.

26.05.2020
press

Tonucci & Partners con la Federazione Italiana Rugby per il suo ingresso tra i soci del Guinness PRO14.

Cristina MazzamauroBenedetto Blasi
Tonucci & Partners, con i soci Benedetto Blasi e Cristina Mazzamauro, ha assistito la Federazione Italiana Rugby (FIR) in un’articolata [...]
13.05.2020
coronavirus

Contagio come infortunio sul lavoro.

Cristina Mazzamauro
Tonucci & Partner, oltre ad aver rilasciato il 29.4.2020 il testo base aggiornato del Protocollo di sicurezza aziendale per le [...]